Guida all’acquisto delle UGG

Tag

, , ,

Penso ke tutte voi conoscete le UGG, quegli stivaloni bruttissimi con dentro la lana 😀

IMG_4267Appena approdata nella terra dei canguri, patria delle UGG, sentivo l’obbligo di comprarle 🙂 giusto x mimetizzarmi un po’ tra la massa (oltre a colorare di arancio i capelli, sempre x mimetizzarmi con le australiane 😛 hi hi hi).

Entrata in un negozio specializzato … 350$ di scarpe O.o … OMD pagar quella cifra x delle scarpe brutte?! hum hum anke no! Cerchiamo meglio. Secondo negozio, 90$ … hum hum … sorge il dubbio: perché li costano tanto e la poco?

Iniziò così la mia ricerca sulle UGG origigi 😀

Andando in giro x i negozi UGG di Melbourne le commesse mi raccontavano di come le loro UGG fossero quelle origigi, fatte a Melbourne, nella loro piccola fabbrichetta, e ke le altre ke si trovano in giro son fatte prevalentemente in Cina. Le fanno li e in Australia ci appiccicano solo la suola, quindi possono dire ke son fatte in Oz.
… hum hum …

Iniziano le mie ore e ore di ricerche su internet sull’origiginalità delle UGG (si, come no, credeteci 😛 mezz’oretta più o meno 😉 ha ha ha).
La loro storia ha inizio negli anni ’60/’70 in Australia e Nuova Zelanda, dove i surfisti (o sono surferisti?) le indossavano x tenere al calduccio i piedini appena usciti dall’acqua. E sapete perché le chiamarono così? Perché nello slang australiano Ugg era il diminutivo di ugly = brutto 😀 hi hi hi

Cmq, dopo una gara di surf, svoltasi proprio qui, gli americani e inglesi si son portati a casa le UGG, e da li, pian piano, tra gli anni ’90 e 2000 è diventata una vera e propria moda americana, grazie sopratutto a Oprah (ke conoscete tutti immagino, se no, wikipediate) 🙂 Ed ecco perché tutti pensano ke le UGG siano Californiane (il ke non è sbagliato del tutto … e vi dirò perché).
Tra Australia e Nuova Zelanda ci sono più di 70 marchi registrati UGG, con loghi e disegni diversi. Fuori dall’Oceania, le UGG sono un marchio registrato Californiano, con sedi in giro x il mondo, e con la produzione in Cina.

Ecco cosa dice una delle fabbriche australiane di UGG:
Il termine “ugg boots”, “ug boots” o “ugh boots” sono termini generici e possono venir usati da chiunque in Australia x far riferimento a stivali fatti di pelle di pecora. Noi non siamo affiliati con la Deckers americana, marchio produttore delle “Ugg Australia” che vengono fatte in Cina.
(rif. sito http://www.urbanuggboots.com.au/catalogue/about_us)

Ho trovato anke l’esistenza dell’Australian Sheepskin Association con il motto ““save the ugg” by buying real ugg boots” 🙂 Loro dicono ke la definizione da dizionario delle “ugg boot” è: “stivale di pelle di pecora con dentro la lana”.

Quindi, diffidate dalle imitazioni, e non comprate le UGG fatte in Cina 😉
Se volete delle vere UGGine tantissime fabbriche fanno spedizioni in giro x il mondo.
Ah si, se le volete origigi, preparatevi a spendere, e molto, ma vi assicuro, ne vale assolutamente la pena 😉

P.S. Appena lavate in lavatrice ❤ foto 1 (2)

Annunci

… pensieri strani …

C’è qualcosa di strano qui …

Fuori fa freddo, in casa anke …

A Melbourne nevica, qua piove da 4 settimane …

In radio ci sono le canzoni corali (quelle da chiesa x intenderci) …

Sono seduta sul divano e bevo te caldo con in sottofondo odor di cannella …

A casa dormo col pigiama lungo, con i motivi natalizi …

L’altro giorno ho fatto la torta mele cannella …

Sul letto il doppio piumone …

Il maritino ke si mette a cantare le canzoni di Natale di tanto in tanto …

… C’è qualcosa di strano qui …

O.o

Mi sembra di vivere in un sogno … Siamo a dicembre e domani è Natale …
ops, no, è il 4 settembre e 4 giorni fa è iniziata la primavera -.-

l’inverno Sydneyano (ma si dirà così? mah!)

Tag

, , ,

Oggi vi parlo dell’inverno.
L’Australia è taaaaaaaanto grande, e di conseguenza i climi sono taaaaaaaaanto diversi tra le varie città ke ci sono (4 x la precisione 😉 si perché anke se grande, le città sono ben poche: Perth a sinistra, Brisbane in alto a destra, Sydney in basso a destra e Melbourne sempre a destra, ma un po’ sotto).
Australia

La stagione “inverno” qui inizia il 1 giugno e termina il 31 agosto. Dimenticatevi i solstizi vari i 21 o 23 del mese … no, qui la fanno semplice: se da noi l’estate inizia il 21 giugno qua fanno iniziare l’inverno il 1 giugno. Mah!!!

Cmq, l’inverno qui non è come quello nostro, ke fa freddo, c’è la neve … ops, in realtà fa freddo, c’è la neve … mi sono persa qualcosa?! o.O
Ricominciamo. L’inverno di Sydney è diverso dal nostro inverno ke abbiamo a Orsera. Qui fa freddino, le giornate in prevalenza son belle, e a parte un po’ di vento, la temperatura arriva anke a 18/20 gradi, di notte si abbassa a 7/8 gradi.
Però, c’è da dire una cosa: anke se fa freddo, qui la maggior parte delle case non ha il riscaldamento! Si, avete capito bene, le case fatte in cartongesso e senza riscaldamento o.O bello vero?!

Come si riesce a sopravvivere in queste giornate invernali?

  • stando tutto il giorno in ufficio, così non spendi a casa 😀 hi hi hi

Se poi non lavori e ti tocca stare a casa ti devi:

  • comprare una stufetta oppure, se hai culo fortuna, hai in casa il condizionatore caldo/freddo ke al posto di scaldare l’aria la asciuga e quindi tu ti ritrovi come un prosciutto o salame essiccato >.< OMD!!!
  • bere tanta acqua calda, ke ti scalda
  • piazzarti in bagno sotto la luce termica (si, qui in bagno hanno le luci ke ti scaldano quando esci dalla doccia)
  • comprarsi la coperta termica *.* e stare al calduccio sotto le coperte (cosa ke il maritino non mi vuole comprare 😦 brutto)

Oppure … comprarsi la tutona scalducciosa 😀 ke tiene calduccio 😀 hi hi hi
foto (2)

Vi lascio … vado a bere acqua calda 😀

gelato o ice-cream?

Tag

,

Da quando son venuta qui in Australia, le persone di qua mi hanno instaurato un dubbio: GELATO E ICE-CREAM NON SONO LA STESSA COSA!!! O.o
Direte voialtri, “Scema, gelato (in italiano) è la stessa cosa di ice-cream (in inglese!)” … ebbene non è così 😛
A scuola ci insegnano ke gelato = ice-cream ma qui in Australia non è così.
All’inizio, ho tentato di spiegarlo ai nostri amici cino-malesi (o malé-cinesi, non so come si scrive) ke le due cose fossero uguali ma loro non erano molto convinti -.- mumble mumble

L’altro giorno invece, il nostro amico gelataio, ce l’ha spiegato:
gelato e ice-cream sono due cose diverse! O.o
Allora, il gelato (di solito quello fatto da italiani) sta a temperatura di -14/-15 gradi e anke meno, mentre l’ice-cream sta a -18/-20 gradi. E da qui la grande differenza >.<
Capito?
Beh, non è l'unica differenza, anke perché l'ice-cream non è niente di ke, ma ke ve lo dico a fare io ke manco mi piace il gelato 😛 hi hi hi

Bene, ora ke il mistero del gelato-icecreamoso è stato risolto, anke voi avete imparato una nuova cosa 😀 e la prox volta ke uno vi chiederà
“Do you want an ice-cream?”
voi farete i “fighi” e direte
“You mean ice-cream o gelato?”
hi hi hi hi 🙂

È fenomenale … da provare 😉

20140401-143925.jpg

Sto invecchiando!

Tag

, , , , ,

Ebbene si, da tempo ke ci penso, ma da alcuni mesi a questa parte l’ho capito veramente! Sto invecchiando!
Quelli più vecchi grandi di me 😛 diranno … ma sei giovane … i più giovani diranno … ma nn sei tanto vecchia Kika (Elisa attenta a cosa pensi! 😉 ) … e bla bla bla

Da dove inizio? Ah si, da un episodio ke vi farà capire la cosa!
Correva il mese di settembre od ottobre, nn ricordo bene (primo sintomo: dimenticanza, o meglio dire demenza xké ho fatto una figura di m brutta figura). Io e Chiara ci siamo conosciute e incontrate x la prima volta. Dopo ore di chiacchiere davanti a un latte e un flat white (ke a mio avviso erano uguali ma con nomi diversi) inizia “la cosa”:
Chiara: “Ma tu quanti anni hai?”
Io, rispondendo in tono convintissimo: “30! 🙂 e tu?”
C: “ah, allora sei come me, dell’83. Ank’io ho 30 anni”
Io: “Ma no, io sn dell’82, solo ke sn nata a gennaio”
C: “Ma sei sicura? Ma nn avrai 31 anni, e non 30?”
Io: “No, no, ne ho 30. Aspetta ke conto … … … ops … … o.O … … … è vero! ne ho 31 … e tra poco ne faccio 32!” o.O
OMG!!! OMG!!! OMG!!!
Ecco, nn so come, ma Chiara ha voluto rivedermi dopo il nostro primo incontro e nn ha pensato ke sono fuori di testa (almeno nn completamente :D)

Sintomo due: in realtà sono tanti sintomi legati alla parola cibo. Ki mi conosce bene sà e capirà!
– a volte quando mangiamo fuori, x cena prendo l’insalata
– come contorno all’hamburger prendo l’insalata al posto delle patatine
Ma vi pare normale ke IO, Kika, rinunci ad una cena mangiando erba come una mucca oppure a non prendere le patatine?
Disastro!!!
Io nn so cosa mi stia succedendo. E in più faccio attenzione di mangiar equilibrato ad ogni pasto: verdura, carboidrati e proteine ~.~ (e x questo devo ringraziare Miki >.< brutta cattiva cagaccia pisciaccia!)
No no no, nn ci siamo proprio!!! Rivoglio indietro la mia testa pre anni 30!

Sintomo tre, ultimo ma il più importante,
M I S O N O I S C R I T T A I N P A L E S T R A!!!
Ma vi rendete conto? Max, ci puoi credere?
Sorella tu ke dici?
Attendo vostri commenti!

Chi mi conosce da tanto saprà ke tutte le cose elencate sono degli orrori x me >.<
Non c'è più religione, no! Devo dire ke anke su questo tema ho iniziato ad avere i miei dubbi … bah, lasciamo stare! Ormai la mia testa nn mi ascolta più, è in sciopero e fa quello ke le pare e piace, nn tenendo conto dei miei sentimenti 😦 ma vi pare?!?!

Alla sera dopo cena, al posto di uscire, andar a far festa/cinema/giretto, dal terrazzo guardo cosa fanno gli uccelli e contemplo
o.O
ma nn è normale x una trentenne trentaduenne!!!

Da notare ke da due anni nn mi raso più i capelli ma ho una frizura “da persona adulta” e nn più rasata da ragazzina sbarazzina 😦
Ah, dicono ke vivere all’estero ti cambia la vita! Si, ma in peggio 😉 😛

Vi lascio con Elio, così se nn vi ho fatto ridere io, vi fa ridere Fossi figo 😉

… in memoriam …

Ciau a tutti, belli e brutti 😛 ovviamente, essendo tutti amici miei siete tutti belli 😉 i brutti sono i non-amici 😛
(ke caccate ke sto a scriver, vero Max? sicuramente l’hai pensato. pensi sempre male di me!)
Vabbeh, cmq, il post di oggi è un po’ nostalgico, quindi, ki nn ha voglia di leggere post tristi, cambi canale, ehm … pagina … kiuda internet, oppure … fatevi i cavoletti di Bruxelles vostri 😉

Più di 2 mesi dall’ultimo post (si vede ke ero taaaaanto impegnata) e quasi 1 mese dal ritorno qui a Sydney.
Il mese a casa è stato molto brutto ops, bello 😀 hi hi hi (Mammola nn prendertela, stavo skerzando!!!) e la settimana a S’pore ancora di più ^.^ vi metto qui un po’ di foto, così enjoiate anke voi con me (come sono diventata international, oh yeah) 😛 scusate, nn sono pazza o.O

… in memoriam di S’pore …


Se volete vedere le foto belle in grande, basta clikkarci sopra. Merita specialmente quella di S’pore by night 🙂 e se poi volete le spiegazioni delle foto, kiedete 😉


MiKika

Questa foto … nn ha parole :’) hi hi hi





… in memoriam dell’Istria …


Eh si, belli ricordi. Quasi 1 mese trascorso a casa … kissà quando me lo potrò ripermettere 😦





… in memoriam del Giappone …

Sapete tutti ke le stagioni, qui in Australia, sono invertite rispetto all’Europa (non x niente siamo down under)! Infatti, appena ritornati dal freddo Europeo (hi hi hi … se quello si può kiamare freddo) ci aspettavamo un’estate come si deve. Gennaio qui dovrebbe essere come luglio lì.
Arrivati a casa, si sentivano solo grilli e cicale, ke facevano “cri cri” (e da qui mi parte la canzone del Pulcino Ballerino ke Romy ricorderà MOOOOLTO bene 😉 x voi altri, andatevela ad ascoltare qui)

Il caldo si faceva sentire, ed era un caldo strano, particolare, ke si sente solo nelle grandi città. Infatti io e il maritino ci siamo guardati e, allo stesso tempo, ci siamo ricordati di quello! Ebbene si, sembrava di essere in Giappone, nel Giappone estivo, quello dove il caldo ti avvolge col profumo, col gli odori particolari ke solo li si possono trovare. Ke nostalgia, … di quelle estati torride, delle libellule, dei grilli ke si vedevano nei cartoni animati quando mostravano la scena della campagna, col vento e le cicale ed il rumore del treno in sottofondo …
Per non parlare del cibo poi, e di quegli odori “strani” ke girano nell’aria passeggiando sia x le campagne ke x le città.



Uffa, nn mi piace il blog di oggi. Troppo sentimentale, troppo triste … non è come i miei soliti post ke fanno ridere tutti. Probabilmente qualke amica in SPM l’ho fatta anke piangere 😦
Sarà ke il post di oggi rispecchia un po’ il mio stato d’animo malinconico, un po’ del ricordo di casa, un poì del ricordo del Giappone ke, devo ammetterlo, mi sta mancando da morire >.< (sarà x questo ke continuo a mangiar riso con natto e alghe?!?) so sad…

Cmq, x concludere in tristezza bellezza il post, vi lascio con una canzone ke mi piace tanto ^.^

pensiamo a cose belle

Oggi ci si pensa a cose belle (visto il tempo merdoso brutto ke c’è!)

Correva il giorno lunedì 11 novembre del 2013 e il tempo faceva da cagare!!! letteralmente!!! sabato 33 gradi, oggi 15!!! la natura ci sta prendendo x il culetto 😉
foto

Pensiamo a cose belle: oggi è una data molto interessante xké:
– mancano esattamente 2 mesi (oppure 61 gg) al mio compleanno!!! yeeeeeeeeee 😀 mi raccomando amici e parenti, iniziate a pensare al regalo 😛

– mancano 5 gg alla partenza x S’pore!!! yuppiiiiiiii!!! Toastbox (Milo, Milo toast), prata, la mia parrucchiera Wing, shopping, Mustafà (Miki ti tocca) … non vedo l’ora!!! ma si dai, nn vedo l’ora anke di rivedere i miei amici 😉 hi hi hi

– ultimo, ma nn meno importante, mancano 21 gg al ritorno a casa 😀 dopo 1 anno ritorniamo nella cara vecchia Europa (come la kiama Max) x le vacanze di Natale. 1 mese di torture ferie a casa dalla mamma o.O (vi prego, niente commenti!) 😛

Continuiamo a pensare a cose belle, le vacanze 🙂
Due mesetti fa ci siamo fatti un giretto sulla Great Ocean Road, dopo 1 settimana a Melbourne. Il maritino ovviamente ha lavorato x tutta la settimana e io sn andata in giro a far shopping, xké si, devo dirlo, ma mi piace di più farlo a Melbourne ke a Sydney. E poi Melbourne è più carina, più europea come ho sentito dire da tanti, con i caffè tipici, la passeggiata lungo il fiume, la gente strana … a dire il vero di gente strana ce ne sta anke qui 😉
IMG_5001

bella Melbourne

Cmq, dopo la città ci siamo avventurati verso sud, fino a Port Campbell, percorrendo tutta la Great Ocean Road, e risalendo poi fino a Ballarat (e pagando 47$ a testa o.O x andare a vedere Sovereign Hill ricostruzione di una cittadina del 1800, del periodo del bum delle miniere d’oro) e x poi ritornare all’aeroporto e poi a casa!
(ma come dice sempre Mammola, “questa nn è la nostra casa, la nostra casa è in Istria!” 😉 vero Mammola?!)
Untitled-1
questo il giro fatto

La Great Ocean Rd non è come potrebbe sembrare una strada ke costeggia l’oceano, tutt’altro, è una strada ke x un po’, 20km, vedi l’oceano ma x i rimanenti 300km vedi solo bosco o.O strana come cosa! Apollo Bay, turistica e quant’altro (a seconda delle guide eh, sottolineiamolo!) non abbiamo trovato un posto aperto alle 17 x un caffè 😦
Port Campbell, piccolissima, deserta (ci siamo accorti di aver sbagliato stagione!) e solo 1 posto aperto x la colazione e 1 x la cena!


Cena: ho osato provare la famosissima chicken parmagiana! e vi posso dire ke non era niente male! petto di pollo impanato con sopra sugo di pomodoro, pancetta e formaggio fuso! 😀 buono dai 😉
Colazione: trova le differenze: nella foto qui sopra ci sono un skinny latte e un flat white; qual’è quale? Non lo indovinerete mai 😛

Per dirla tutta xò è stato molto carino anke se stancante! abbiamo sottovalutato un po’ le distanze!

Prima di salutarvi xké mi son rotta di scrivere ho altro da fare, vi racconto una cosa strambissima!
Una sera, passeggiando x Port Campbel vicino al mare, ci siamo soffermati a guardare un bungalow. Ce ne sono tanti li, a mo’ di appartamentino, con delle vetrate enormi. Cmq, in salotto c’era una bambina piccola ke stava giocando e accanto a lei (quello ke noi pensavamo fosse) un peluche di pecora col pannolino. Il maritino ha detto ke la pecora era vera; io invece ho detto ke era un peluche con cui la bimba stava giocando!
Ad un tratto xò, il peluche si alzò, prese vita, e iniziò a camminare, inseguendo la bambina x la stanza o.O
Non ho parole x descrivere la mia reazione nel vedere un cucciulo di pecora (o capra, quel ke era) come animale domestico!
Dopo aver fatto mille giri avanti e indietro x conferma, mi ero appiccicata al vetro della casetta xké, pur vedendola, nn riuscivo a crederci … finké la mamma della bimba mi ha guardato male 😦
Cmq, se ci penso, nn riesco ancora a crederci! o.O

Pensiamo a cose belle: vado a preparare il pranzo! 😛
Ciau, e buon Pepero day a tutti!!!

Aussie day

E rieccomi qui dopo 1 mese >.< lo so ke è passato tanto tempo, ma … mi è mancata l'ispirazione!!!

Iniziamo!
Circa 1 mese fa, e x la precisione il 7 settembre, Laura, Andy, il maritino ed io, abbiamo istituito l'Aussie day! 😀
Ebbene si! x ki nn fosse a conoscenza di cos’è, l’Aussie day è la tipica giornata Australiana 🙂

Dopo una bella colazione col Vegemite … ha ha ha ci siete cascati! no no no, niente Vegemite … ops, ma voi non sapete cos’è il Vegemite … leggete un po’ qua: il Vegemite identifica una crema salata fatta di estratto di lievito, diffusa soprattutto in Australia e in Nuova Zelanda, dove gode dello status di “cibo nazionale” e icona culturale!
Cmq, niente Vegemite ma caffè e pancake andranno bene 😉
foto (2)

Ovviamente dopo la colazione … spiaggia, ma nn x fare spiagging, ma x fare surf!!! Esatto, il maritino e Andy si stanno cimentando col surf! Guardate ke fighi ke sono!!! 😉


la “prova surf” del maritino e di Andy

Grazie al maestro cino-malesiano o malé-cinese C.H. (si pronuncia “si eich”) sono diventati bravissimi i nostri due surfisti, vero Laura?
(noi due non ridiamo neanke un po’ a guardarli) ^.^ hi hi hi

Dopo la surfata, x pranzo è d’obbligo il famosissimo “fish & chips”, giretto x Manly e poi verso casa!
Per recuperare i sali minerali perduti, serve una birra! Eh si, ki nn si beve una birra dopo la surfata?!

Visto ke è già sera, e si inizia ad aver fame, cosa meglio di un “barbie” x concludere il nostro Aussie day?!

Quello di questa settimana è stato un finto Aussie day. C’erano i pancake x colazione e il surf x gli uomini! Noi donne siamo andate al mini zoo ke c’è in città 🙂 e abbiamo mangiato un buonissimo sushi x pranzo, njam njam!
foto

Ragazzi, allora, a quando il nostro prox Aussie day? 😉

P.S. Oggi è il compleanno di Cognato! A U G U R O N I :*

ricordo delle Hawai’i

Rieccomi a scrivere il blog, dopo 1 mese e mezzo O.o “Oh … my … God” come direbbe Janice! hi hi hi!!

Dunque, vi sono mancata?! Lo so di si. So ke nn potete stare senza il mio interessantissimissimissimo blog 😛

Da dove inizio … direi dalla supermeravigliosa vacanza alle Hawai’i, nel paradiso in terra 🙂 e nn lo dico solo x dire, lo è veramente, e se le foto vi sembrano belle, dal vivo lo è ancora di più!


Inizio col rispondere a delle domande molto frequenti:
– no, nn ci hanno messo le collane di fiori all’arrivo 😦 probabilmente cn quanto poco abbiamo pagato il biglietto, risparmiano anke su quello O.o (in realtà le collane di fiori le mettono ai turisti ke vanno nei resort e pagano!)
– il cibo americano è tutto, come direbbe mammola, “američko smeče”; x gli amici italiani, il cibo americano fa … come dire … da cagare insomma!!!
– come sono gli americani/hawaiiani? o sn grassi o sn palestrati, vie di mezzo nn ne ho viste! Sarà x questo ke li tutte le cose sono enormi? Strade larghissime, macchine enormi (io želo il pick-up del capricorno ^.^ ), roba da vestire enorme, ke x me manco la XS quasi nn andava! x questo nn mi sn comprata niente 😦 solo una borsetta, 2 asciugamani x il mare, 2 braccialetti, … niente insomma!!!

Mentre andavamo in giro in macchina, da bravi turisti, abbiamo sempre rispettato i limiti di velocità cosa ke i locali, almeno su O’ahu nn fanno!!! (i locali quasi quasi ci strombazzavano dietro xké andavamo troppo piano x i loro standard) Strade lunghissime, tutte dritte, col limite a 70km/h O.o
Credetemi, è una bestemmia, xké la tartaruga sul bordo della strada andava più veloce di noi 😦
(Da notare anke ke il maritino rispettava i limiti xké l’ho minacciato ke se ci fermava la polizia non lo avrei fatto più guidare x il resto della vacanza 😉 )

Una cosa ke mi è rimasta impressa delle due isole visitate, sono le bandiere americane ke sventolavano sempre. Se c’era vento, sventolavano, se non c’era vento, sventolano comunque. Come fanno?!?! O.o
Miki, ho controllato e nn c’erano i ventilatori sotto >.<
Le faranno con dei materiali strani oppure le faranno col Viagra x farle star sempre … si, dai, avete capito come 😉 hi hi hi

Pensavo di scrivere anke del nostro Aussie day, ma dovrete aspettare 😛
Ora, mi sn stufata di scrivere 😛 presto è ora di andare a preparare la cena (polpettone x la gioia del maritino) 😛 quindi, della mini-vacanza sulla Great Ocean Road e x l'Aussie day, dovrete aspettare un'altro post 😉

Baci a tutti
^.^

pensieri

“Aeroplano ke te ne vai, lontano da qui chissà cosa vedrai, le luci immense i quelle città, quanto grandi non si sa …”

Eh si, un’altro aereo preso settimana scorsa (e siamo a 5 x il momento, da aprile) che mi ha riportato di nuovo qui, a Sydney, nella nostra nuova “città-casa” dove viviamo (x il momento). Il maritino ne prende uno oggi pomeriggio e altri 10 entro venerdì 😦
Sempre le solite cose succedono qui, lui lavora, io in treno a guardare l’Opera House a riflettere sulla vita … ah … e sull’universo … ah … mi sento molto spirituale in questi momenti!!!
Ma potete credere?!?! Stavo pensando a come mi sarei mangiata un paninozzo x pranzo 😀
Stavo andando a Darling Harbour a pranzare col maritino perché lui è andato ad una fiera (boh…!) e io l’avevo raggiunto x pranzo! Poi, sdraiata su una panchina, lo stavo aspettando.
IMG_4570

Tutto questo accadeva la settimana scorsa!

È stato brutto rientrare da S’pore. Mi son divertita a star li 😦 Mi è dispiaciuto andar via, faceva calduccio, facevo shopping, mangiavo fuori … tutto cose ke qui non faccio 😦
IMG_4426

Cmq, cambiamo argomento! Ieri siamo andati a Palm beach (Cognato, da notare, Palm e no Palmić beach!)
IMG_4629
Pieno di case fighe, club privati e oggi abbiamo scoperto ke Wolverine (ovvero Hugh Jackman) abita li, e ke spesso lo si vede in spiaggia >.< Noi ovviamente non lo abbiamo visto 😦
Dopo aver pranzato fish & chips (tipico piatto Aussie) siamo andati a Bilgola beach

Vi lascio, come sempre, con una bellissima foto: Kika in aereo pronta x dormire 😀 hi hi hi hi
IMG_4530